5
Pop
The Winexperiment: quando il gioco si fa duro...
Vi abbiamo promesso che su Viniamo comprare vino online non sarà più un’impresa riservata ai più esperti conoscitori, ma un gesto semplice e divertente. Cinque professionisti di...

Cerchi l'ispirazione ?

Qui ne trovi così tante che le abbiamo organizzate in playlist tematiche.

Da questa parte

I vini

  • Al sommelier non far sapere quanto è buono il nerello mascalese con le busiate alla trapanese…non era così il proverbio? Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando tranquillizzatevi, uno è un vino e l'altro un piatto di pasta.

  • Che bello quando apri una bottiglia di buon vino e scopri che è eccezionale. Forse dopo aver provato questo vi chiederete perché spendere di più per un Amarone, visto quanto è buono, e meno costoso. Beh, godetevi questo pensiero un po' eretico: la Traversagna se lo merita. 

  • Un vino dolce con un nome dolce, che evoca la festa degli sposi. Fortemente sconsigliato agli spiriti aridi. E molto consigliato a chi ama il moscato e sta ancora cercando il suo preferito: con questo ci andrà a nozze.

  • Scirè era il nome di un famoso sottomarino italiano che, a sua volta, aveva preso il nome da una regione dell'Etiopia che, a sua volta, prende il nome dalla parola etiope Šĭrē. Non sappiamo bene perché il produttore abbia chiamato così il suo vino, ma ora di storia ne avete da raccontare.

  • Vadiaperti

    La sua storia è fra le più antiche. Si ritiene che le uve da cui è ricavato siano imparentate con quelle anticamente usate per produrre il vino Falerno, uno dei più apprezzati dell’epoca romana e più volte celebrato da Plinio il Vecchio. Ti basta come storia da raccontare agli amici?

  • Livio Maccagno

    Il Roero lo conoscono in pochi. Abita dalle parti di Barolo e Barbaresco, ma è come quei vicini di casa che non ti accorgi nemmeno che ci siano, che non fanno rumore e non si fanno notare. Finché un giorno li incontri in ascensore e scopri che hanno molto da dire. E allora non puoi che invitarli a cena da te.

  • Miali

    Sapete perché si dice facciamo un brindisi? Dobbiamo andare indietro nel tempo e raggiungere i crociati che partivano da Brindisi per la grande avventura in Terrasanta. Prima di partire facevano bisboccia bevendo vino pugliese in gran quantità, molto probabilmente Primitivo, ed invocando vittoria e salvezza. Da qui fu detto poi ovunque “fare come a...

  • Josè Michel et Fils

    Se non hai il physique du role del connoisseur di champagne ma vuoi darti un tono, l’extrabrut di Josè Michel – pronunciato alla francese – fa al caso tuo. Questo Champagne fa così tanta scena da fare dimenticare ai tuoi ospiti quelle misere tartine spalmate di paté che hai messo nel vassoio come aperitivo. 

MAGAZINE

Il vino in altre parole

Viniamo crede che il vino possa parlare una lingua più facile, per arrivare a più persone. Siamo stanchi di vederlo sempre accompagnato dalle solite immagini, dai tipici gesti ma soprattutto descritto da tutte quelle parole tanto precise ma anche tanto... Leggi
Leggi

All I want for Xmas is…una tavola perfetta

Siete nati con una missione e non c’è niente che vi possa distrarre. Come dei novelli esteti siete venuti al mondo per portare il buongusto, per creare l’armonia perfetta tra gli elementi, per stupire. Stiamo parlando a voi: i creatori... Leggi
Leggi

Non sapevo di essere Sommelier

“Il vino lo scegli tu?” Basta questa domanda per incrinare la convivialità di pranzi e cene fra amici. C’è sempre qualcuno che viene etichettato come quello che ne sa. Il passo successivo è affrontare il proprio destino e assaggiare il... Leggi
Leggi

Ma…non dovevi! Liberiamoci dalla #GiftFace

Ogni anno alla fine succede: è quasi la vigilia di Natale, il cenone è pronto, i parenti aspettano. Tu sei come sempre davanti allo specchio e non stai controllando il tuo outift delle feste. No. Tu stai facendo le prove,... Leggi
Leggi