Nardò

Vino rosso prodotto nelle pianure del Salento dove il clima caldo e secco e il terreno sedimentoso e terroso portano alla crescita di vitigni autoctoni di elevata qualità. Il Nardò viene realizzato con una miscela di diversi vitigni: il Negroamaro e il Malvasia di Lecce, di Brindisi e di Montepulciano. Ognuno partecipa attivamente nel determinare le fantastiche caratteristiche e peculiarità del prodotto finito. Nello specifico, il Montepulciano è quello che dona corpo e vigorosità al vino, il Malvasia di Brindisi è resposnsabile di tutta la sua aromaticità mentre quello di Lecce gli dona equilibrio e armonia.

La cura e l’attenzione per ogni particolare è testimoniata anche dal fatto che le aziende vinicole hanno notevolmente ridotto le rese produttive di uva per ettaro coltivato, quindi la qualità e non la quantità. Il Nardò è un vino rosso rubino più o meno intenso con un grado alcoolico medio (deve essere superiore all’11%). Con l’invecchiamento tende ad assumere delle gradazioni di colore sfumate all’arancione. Ha un profumo molto intenso e armonioso, al palato è corposo e ben si identificano le note leggermente amarognole che persistono nel tempo. È secco, fermo ed intenso, da molti definito vinoso. Pur essendo di medio corpo, risulta velluatato e non eccessivamente tannico all’assaggio. Ecco perchè è un vino adatto per tutte le situazioni e viene apprezzato anche da chi non è molto abituato a vini rossi intensi.

Gli abbinamenti più indicati a tavola sono con le paste e le zuppe con cereali e legumi, le carni rosse e i formaggi a stagionatura medio-bassa. Perfetto anche con i bolliti misti e i taglieri di salumi. In tutti questi casi, comunque, si consiglia di servirlo intorno ai 18° C dopo aver fatto aerare la bottiglia (si suggerisce, infatti, di stapparla almeno 15 minuti prima di degustarlo per consentire la corretta ossigenazione).

Nardò in offerta oggi

Nardò più venduto

Nuovi arrivi

Tutti i vini