Ichorè Salento Negroamaro Primitivo

  • Tipologia: Rosso
  • Regione/zona: Puglia
  • Denominazione: IGP
  • Gradazione: 13,5% vol.
  • Capacità: 75 cl.

14,00 €

Primitivo sì, Negroamaro a volte, sgarbato mai. Ichorè infatti è un vino inconsueto, prodotto con due tipi diversi di uve. Da questa caratteristica deriva la sua grande potenza espressiva, ma tranquillo: al massimo ti farà recitare qualche battuta di Checco Zalone, ma solo se esageri. 

Sezione fortemente sconsigliata ai bevitori non accompagnati da sommelier professionisti. I testi contengono linguaggio tecnico noioso.

  • Tipologia: Rosso
  • Persistenza: Si
  • Regione/zona: Puglia
  • Struttura: Corposa
  • Vitigno: 55% Negroamaro, 45% Primitivo
  • Denominazione: IGP
  • Speziato: Si
  • Gradazione: 13,5% vol.
  • Sapidità: Media
  • Capacità: 75 cl.
  • Annata: 2011
  • Profumo: Complesso armonico, di amarena e di prugna, con una leggera venatura speziata
  • Colore: Rosso rubino molto intenso con riflessi violacei
  • Sapore: Pieno, strutturato, molto equilibrato
  • Affinamento: Breve affinamento in acciaio
  • Abbinamenti: Eccellente in abbinamento a primi piatti di pasta, risotti e carni delicate
  • Il produttore dice: Le viti allevate nel cuore della Puglia producono quelle pregiate uve, che vinificate con lunghe macerazioni, délestage, basse temperature, generano ICHORE: un vino giovane da consumare fresco
  • Il sommelier dice: Servire a circa 10 gradi