Produttore
Regione/zona

Rosati  

  • Tenuta Masciarelli

    Si narra che Annibale, dopo la vittoria di Canne, lodò questo vino per la sua proprietà di rimettere in forze gli uomini e di guarire i feriti. Con queste premesse non puoi non averlo in cantina.

  • Tenuta i Fauri

    Esci dai soliti schemi! Sappiamo che sei un anticonformista. Perciò stasera con la pizza da asporto stappa questo Cerasuolo invece della classica birra. Vedrai che bontà.

  • Pojer&Sandri

    Questo vino è la dimostrazione perfetta del perché un vino rosato non deve essere messo in cantina e dimenticato fino all'Estate, quando lo spaghetto allo scoglio ci fa ritornare la voglia. Il Vin dei Molin te lo puoi (e devi) bere sempre, anche a Natale.

  • Donnafugata

    Lumera è la protagonista di una poesia siciliana che celebra l’amor cortese "Or come pote sì grande donna intrare / Per gli occhi mei, che sì piccioli son? / e nel mio core come pote stare […], ma voglio a lei Lumera asomigliare". Da regalare alla donna amata.

  • Antinori

    Il Marchese Piero Antinori non poteva limitarsi a possedere ettari di vigneti in Toscana, Umbria, Piemonte, Ungheria e persino in America...gli mancava la Puglia con i suoi vigneti autoctoni. Dalla terra salentina nasce infatti questo rosato, indimenticabile come l'Estate.

  • Frescobaldi

    Prende il nome da Alìe, ninfa legata al mare, simbolo di sensualità e bellezza. Ma non prenderla sottogamba. Alìe è capace di conquistarti. E quando lo fa sei legato a lei per sempre.

  • Antinori

    Tutti conoscono Robin Hood, ma pochissimi Scalabrone. Chi era costui? Si narra che fosse un eroico bandito nostrano che attaccava le navi nell’antico portocanale di Bolgheri nei primi anni dell'Ottocento. Da lui prende il nome questo rosato.

Mostrando 1 - 7 di 7 articoli